"Dove la parola manca, là comincia la musica;
dove le parole si arrestano, l’uomo non può che cantare."
Vladimir Jankélévitch

Curriculum artistico

MARIA CLAUDIA BERGANTIN

è nata a Torino, figlia d’Arte (il nonno materno era musicista di Casa Savoia, la mamma pianista, il padre pittore).
Diplomata in canto presso il Conservatorio G.Verdi di Torino sotto la guida del Maestro Elio Battaglia, con lo stesso maestro ha poi seguito Corsi sul “Lied Tedesco” ad Acquasparta (Terni) e presso l’Accademia Musicale Pescarese.Ha frequentato Corsi di perfezionamento con il soprano Elisabeth Schwarzkopf, presso il Mozarteum di Salisburgo, e con il Maestro Jorg Demus. Ha preso parte a Corsi sulla liederistica tedesca con il soprano Elly Ameling, con il Maestro Irwin Gage e di lieder ed opera con la cantante Vera Rozsa.
Ha frequentato il corso di formazione professionale presso la Fondazione A. Toscanini di Parma, (musica contemporanea) con il soprano Luisa Castellani. Si è diplomata in musica da camera, in duo con la pianista Raffaella Zagni, presso l’Accademia pianistica di Imola con il Mº Pier Narciso Masi.
Nella stessa formazione di duo, ha studiato presso l’Accademia di Chioggia con il Mº Kostantin Bogino.
Ha frequentato corsi con il M° Bruno Canino e partecipato al Seminario-Laboratorio "Il Canto e le sue possibilità terapeutiche"  Docente Angelika Spielberger all'Accademia Musicale di Fiesole, e preso parte ad un corso di Liederistica con la cantante olandese Mariette Nollen, presso l'Accademia Europea Tedesca di Montepulciano (SI)

Ha svolto attività concertistica con il Maestro Jörg Demus a Salisburgo in occasione del Festival 1991, ed in altre città europee. Ha debuttato presso il Teatro di Busseto ne “I Lombardi alla Prima Crociata” di G. Verdi, e presso il Teatro Regio di Torino nell’Opera “II Cavaliere della Rosa” di R.Strauss.
Nel luglio 1995 ha debuttato nell’intermezzo buffo “La serva padrona” di G.B. Pergolesi nel ruolo della protagonista Serpina. Ha cantato a Torino le prime esecuzioni assolute di alcune composizioni di Artur Honeggher in occasione del centenario della nascita del Compositore.
Nel 1996, ha cantato il ruolo di Oscar nell’opera “Un ballo in maschera” di G. Verdi. Vincitrice di numerosi primi premi in Concorsi nazionali ed internazionali di canto e musica da camera, nell’autunno 1997 ha rappresentato l’Italia in occasione del XXI Festival Internazionale di Musica da Camera di Udine. Svolge una intensa attività concertistica con varie formazioni Cameristiche.Nel settembre 2005 ha tenuto una Master Class ed effettuato due concerti in Kazakistan.
Nell'estate 2016 nell'ambito di uno scambio culturale Italia – Brasile ha tenuto delle Master Class c/o Universita' USP University of Sao Paulo in Ribeirao Petro e c/o l'Universita' Alma Italia. Ha scritto di lei Jörg Demus:
“ …Maria Claudia Bergantin è una delle rare cantanti italiane che possiedono l'arte vocale italiana e tedesca. Molto raramente si ascoltano i Lieder di Schubert e di Schumann con una tale comprensione e perfezione vocale da un'artista italiana. Anche la voce - un soprano lirico - è molto calda ed estesa, e la posso raccomandare vivamente soprattutto per opere cameristiche italiane e tedesche (Haydn e Mozart) e - cosa molto rara - per il Lied tedesco.”

Download in pdf